AGGIORNAMENTO ADDETTI/RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZION..." /> AGGIORNAMENTO ADDETTI/RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI - Saft Formazione Catania

CORSI

Published on luglio 5th, 2014 | by SAFT

AGGIORNAMENTO ADDETTI/RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI

AGGIORNAMENTO ADDETTI/RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI

(In ottemperanza alle disposizioni ed agli obblighi normativi di cui agli art. 32 – 34 comma 2 del D.lgs. 09/4/2008 n. 81)

Formare i Datori di Lavoro secondo quanto previsto dal art.46 D.lgs. 81/08 in cui è prevista la possibilità per alcuni Datori di Lavoro di svolgere direttamente i compiti del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Come stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 n. 223 al paragrafo 7, l’aggiornamento al corso oggetto del presente capitolo ha periodicità quinquennale, ad esclusione dei soggetti esonerati dalla frequenza dei corsi ai sensi dell’art. 3 del decreto ministeriale del 16 gennaio 1997 ed ai sensi dell’art. 95 del decreto legislativo n. 626/94.

E per i soggetti che hanno adempiuto ai prescritti obblighi formativi prima della pubblicazione del decreto regionale dell’08/ agosto 2012.

Per gli esonerati appena richiamati il primo termine di aggiornamento è individuato in 24 mesi dalla data di pubblicazione del suddetto accordo; il numero di ore da devolvere a tale aggiornamento è correlato all’appartenenza al settore ATECO associato ad uno dei tre livelli di rischio individuati.

Casi in cui è consentito lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi :
1 Aziende artigiane e industriali: fino a 30 addetti;
2 Aziende agricole e zootecniche: fino a 10 addetti;
3 Aziende della pesca: fino a 20 addetti;
4 Altre aziende: fino a 200 addetti.

La normativa inerente la formazione sulla sicurezza sul lavoro obbliga il datore di lavoro a provvedere alla formazione e all’aggiornamento dei lavoratori.
La S.A.F.T. propone un percorso formativo per RSPP completo che prevede la formazione ma anche un corso di aggiornamento RSPP Datore di lavoro riconosciuto con attestato finale valido a tutti gli effetti.
L’aggiornamento che ha periodicità quinquennale (cinque anni a decorrere dalla data di pubblicazione del presente accordo), ha durata, modulata in relazione ai tre livelli di rischio, individuata come segue:
– BASSO 6 ore
– MEDIO 10 ore
– ALTO 14 ore
Rischio basso:
Commercio all’ingrosso e al dettaglio; attività artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazioni veicoli, lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri, ecc.); alberghi, ristoranti; immobiliari, informatica; associazioni ricreative, culturali, sportive; servizi domestici – organismi territoriali.
Rischio medio:
Agricoltura; pesca; trasporti, magazzinaggio, comunicazioni; assistenza sociale non residenziale; pubblica amministrazione; istruzione.
Rischio alto:
Estrazioni minerali; costruzioni; industrie alimentari, tessile, abbigliamento; produzione e lavorazione metalli; fabbricazione macchine, apparecchi meccanici; fabbricazione macchine, apparecchi elettrici, elettronici; fabbricazione di autoveicoli; fabbricazione mobili; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua; smaltimento rifiuti; raffinerie, trattamento combustibili nucleari; industria chimica; sanità; assistenza sociale residenziali.
L’obbligo di aggiornamento va preferibilmente distribuito nell’arco temporale di riferimento e si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del Decreto Ministeriale 16 gennaio 1997 (di seguito decreto ministeriale 16 gennaio 1997) e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’art. 95 del D.lgs. 19 settembre 1994, n. 626. Per gli esonerati appena richiamati il primo termine dell’aggiornamento è individuato in 24 mesi dalla data di pubblicazione del presente accordo e si intende assolto con la partecipazione ad iniziative specifiche aventi ad oggetto i medesimi contenuti previsti per la formazione del DL SPP.
Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione che ha già frequentato un corso di formazione è tenuto ad aggiornarsi mediante un corso riconosciuto e con un programma valido.
Le tematiche affrontate nel nostro corso sono inerenti a:
– Novità normativa e circolari;
– Nozioni tecnico organizzative e giuridiche;
– Fonti di rischio;
– Tecniche comunicative.

 


About the Author



Back to Top ↑